Amministrazioni Sostenibili – Report blog #opendata

Logo ufficiale Amministrazioni Sostenibili Uffici ecologiciAmministrazioni Sostenibili pubblica il rapporto annuale 2015 per questo blog, coerentemente ai principi di trasparenza e per permettere la condivisione delle buone pratiche e il miglioramento del progetto stesso.

Ecco un estratto:

Una “cable car” di San Francisco contiene 60 passeggeri. Questo blog è stato visto circa 1.100 volte nel 2015. Se fosse un cable car, ci vorrebbero circa 18 viaggi per trasportare altrettante persone.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Annunci

Comunicato Stampa – Dall’esperienza di “Amministrazioni sostenibili” nascono due video e una canzone

Amministrazioni SostenibiliUna festa con tante sorprese quella organizzata domenica 18 dall’associazione “Ecobaleno” presso la galleria Borghese di piazza Garibaldi a Mentana, a conclusione della due giorni di “Amministrazioni sostenibili”. Questo progetto, interamente finanziato dalla Regione Lazio, è volto alla formazione di dipendenti comunali, scuole ed uffici privati per favorire la riduzione del consumo di cartucce/toner, carta e computer sul territorio. Con tanto di decaloghi sulla riduzione ed il riuso dei rifiuti sia in casa che in ufficio. Dal riutilizzo degli avanzi di cibo, alla conservazione dei cibi in vetro, all’invito a comprare nei mercatini dell’usato, fino a sconsigliare l’uso di sacchetti di plastica e materiali usa e getta. Mentre per quanto riguarda le indicazioni per gli uffici si va dal riutilizzo della carta usata per appunti, a cercare di stampare solo lo stretto necessario, fino ai modi più economici con cui stampare i documenti. Ma anche un vademecum comportamentale come quello di portarsi in ufficio bicchieri e tazzine lavabili da poter riutilizzare, anziché la classica plastica.

Questa manifestazione è stata solo l’inizio della nostra collaborazione con Ecobaleno – ha spiegato l’assessore all’Ambiente di Mentana Arianna Plebani abbiamo coinvolto le scuole del territorio sul tema ambientale, gli studenti mentanesi hanno ideato sia il logo di Amministrazioni sostenibili che quello che accompagnerà la campagna della raccolta porta a porta. I prossimi appuntamenti saranno con la SERR 2015 e con l’apertura delle buste per assegnare l’appalto per la raccolta porta a porta”.

Nel corso della serata sono stati presentati due video inediti realizzati per il progetto da Giorgio Moscatelli, uno è uno spot ironico, interpretato dall’attore locale Matteo Guerra, sul riciclo di computer e materiale elettronico. L’altro è un riepilogo di tutte le iniziative fatte in tema di eco sostenibilità, riduzione e riciclo sul territorio. Un riepilogo che ha spiegato Armando Mangone, segretario e tesoriere di “Ecobaleno”, dalla sfilata di moda con creazioni fatte con materiali riciclati ai laboratori per i bambini. L’eco kit per chi va in ufficio con tazzine e bicchieri lavabili e riutilizzabili, i sei e-reader donati alla biblioteca comunale e i cinque erogatori di acqua per gli uffici comunali. L’eco point nel corso dell’ultima Sagra dell’Uva per spiegare il compostaggio domestico dell’organico. I corsi per i dipendenti comunali, fino a quest’ultimo appuntamento con computer e materiali di elettronica.

A fare i ringraziamenti del caso all’assessorato all’Ambiente di Mentana ed a tutti i membri dell’associazione che hanno contribuito al progetto il presidente di “Ecobaleno” Alessio Fabrizi.

Altro momento emozionante della festa finale di “Amministrazioni sostenibili” il brano inedito cantato dal vivo dall’artista Gianni Mauro, ex membro del gruppo dei “Pandemonium”, che con l’arrangiamento di Angelo Giordano ha scritto un autentico inno alla raccolta differenziata dei rifiuti. L’artista Eugenio Fabrizi durante la serata ha fatto vedere come un cartone da gettare via, si possa trasformare in una “tela” per un’opera d’arte.

Comunicato Stampa – Mentana eco compatibile

Logo ufficiale Amministrazioni Sostenibili Uffici ecologici

Mentana eco compatibile

Si chiama “Amministrazioni sostenibili” il progetto che il prossimo weekend 17 e 18 ottobre sarà protagonista a Mentana, dove l’associazione “Ecobaleno” darà vita ad una giornata di formazione gratuita sul riutilizzo e corretto smaltimento dei Raee (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche), dalle ore 10 alle ore 17 in galleria Borghese a piazza Garibaldi. In previsione della partenza a Mentana del servizio di raccolta “Porta a porta” dei rifiuti, l’amministrazione sta portando parallelamente avanti questo progetto sperimentale, finanziato dalla Regione Lazio, sulla riduzione ed il riutilizzo dei rifiuti.
“Amministrazioni sostenibili” ha come obiettivo quello di formare dipendenti comunali, scuole del territorio, e a tutti quelli che, con i loro uffici sono importante utilizzatori di carte, cartucce/toner, con l’obiettivo di favorirne la riduzione del consumo. L’associazione “Ecobaleno” con quest’evento punta sia ad un concreto risparmio economico derivato dalle informazioni che verranno trasmesse durante il corso, sia a contribuire al miglioramento la qualità dell’ambiente e della vita del Comune di Mentana.
Tutti i professionisti e le realtà che aderiranno al progetto verranno inseriti nell’”Elenco degli uffici virtuosi – Amministrazioni Sostenibili”, pubblicato e visibile a tutti sul sito del Comune di Mentana. Riceveranno poi un adesivo che certificherà l’adesione al progetto stesso.
Domenica 18 ottobre invece, sempre in galleria Borghese alle ore 18 “Ecobaleno” organizzerà la festa di fine progetto.
Ecobaleno associazione culturale e ambientale si compone di nove associati, in maggioranza esperti qualificati nel settore ambientale, in particolare negli ambiti di comunicazione, progettazione, educazione, e si avvale del loro apporto per i principali progetti svolti dall’Associazione: Alessio Fabrizi (presidente), progettista (fundraising) ed esperto in comunicazione multimediale; Domenica Fiore (vicepresidente), esperta di politiche del lavoro; Armando Mangone (segretario e tesoriere) esperto in educazione ambientale; Letizia Palmisano, giornalista ambientale; Caterina Falotico, esperta sul tema delle differenze di genere; Sergio Fontana, esperto nel campo dell’editoria; Francesca Santoro, esperta di CSR e consumo critico; AnnaRita Ciollaro; Valeria Morelli.

Amministrazioni Sostenibili – Comunicato Stampa n°1

Save the date: 17-18 ottobre 2015, impariamo a far funzionare nuovamente i vecchi PC e festeggiamo insieme le buone pratiche di riduzione dei rifiuti

GIORNATA DI FORMAZIONE GRATUITA SUL RIUTILIZZO E CORRETTO SMALTIMENTO DEI RAEE (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche)

 sabato 17 ottobre 2015 dalle ore 10 alle ore 18

MANIFESTAZIONE PER LA CONCLUSIONE DEL PROGETTO “AMMINISTRAZIONI SOSTENIBILI”

domenica 18 ottobre 2015 a partire dalle ore 18

c/o Galleria Borghese

Piazza Garibaldi, Mentana

Riuscire a ridurre la produzione di rifiuti è il modo migliore per evitarne l’accumulo, in quanto lo smaltimento degli stessi ha un costo ambientale ed economico rilevante per la nostra comunità. Per questo motivo, in previsione del servizio di Raccolta Differenziata Porta a Porta, l’Amministrazione Comunale di Mentana sta portanduffici ecologicio avanti il progetto sperimentale “Amministrazioni Sostenibili” sulla riduzione e riutilizzo dei rifiuti (www.amministrazionisostenibili.org),  finanziato dalla Regione Lazio.

Il progetto “Amministrazioni Sostenibili”, oltre ad intervenire nella formazione dei dipendenti comunali di Mentana e nelle scuole del territorio, si rivolge al Suo ufficio in quanto potenziale importante utilizzatore di carta, cartucce/toner con l’obiettivo di favorirne la riduzione del consumo.

rigenerazione computerLa Sua partecipazione all’incontro formativo, totalmente gratuita, può risultare molto vantaggiosa sia per un concreto risparmio economico derivato dalle informazioni apprese durante il corso, sia per contribuire a migliorare la qualità dell’ambiente e della vita del comune di Mentana.

Inoltre, i professionisti e le realtà che aderiranno al progetto verranno inseriti nell’”Elenco degli uffici virtuosi – Amministrazioni Sostenibili”, pubblicato e visibile a tutti sul sito del Comune di Mentana. Riceveranno poi un adesivo che certificherà l’adesione al progetto stesso.

E’ gradita vostra comunicazione di adesione al corso inviando una mail all’indirizzo email ecobaleno@gmail.com.

Si informa inoltre che il giorno successivo, domenica 18 ottobre alle ore 18, sempre alla galleria Borghese di Mentana si svolgerà la festa di fine progetto, a cui tutta la cittadinanza è invitata.

Partecipa all’evento su Facebook: www.facebook.com/events/983297548379612/

rigenerazione pc

“Spazzatura elettronica”: un problema di sicurezza ambientale e… dei dati personali

Closeup of old circuit board.

Lo smaltimento dei RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) è un fatto complesso: può portare non soltanto a un consistente danno ambientale e alla perdita di materie prime-seconde preziose, ma anche al furto di dati personali…!

Un frequente ricambio di terminali informatici e dispositivi elettronici può comportare che in caso di smaltimento inadeguato ci sia il rischio di incontrollata perdita dei propri dati. Un rischio che può trasformarsi in furto di identità. Si tratta di un problema serio ed un rischio che si sta allargando in modo esponenziale.

Il tema e-waste, in questa ottica va ben oltre le implicazioni ambientali, considerato anche che lo scorso anno le imprese italiane che hanno smaltito correttamente solo il 25% dei RAEE. Di fatto, neanche il dlgs. n. 49 del 14 marzo 2014, di attuazione della direttiva 2012/19/UE (disciplina del ciclo dei rifiuti) prende in considerazione i dati presenti nelle macchine dismesse, sebbene il Garante  Privacy, con un proprio parere del 13 ottobre 2008, precisa che ogni titolare del trattamento:

«è tenuto ad adottare appropriate misure organizzative e tecniche volte a garantire la sicurezza dei dati personali trattati, nonché la loro protezione nei confronti di accessi non autorizzati, che possono verificarsi in occasione della dismissione dei menzionati apparati elettrici ed elettronici».

Quindi, in occasione della dismissione o riciclo di RAEE si deve procedere all’effettiva cancellazione o trasformazione in forma non intelligibile dei dati personali negli stessi eventualmente memorizzati; nel caso in cui l’imprenditore faccia ricorso a soggetti terzi per lo smaltimento di tale materiale, questi ultimi si devono impegnare a porre in essere tali attività di cancellazione o trasformazione. Tuttavia, poiché i produttori, distributori e centri di assistenza di apparecchiature elettriche ed elettroniche non risultano soggetti a specifici obblighi di distruzione dei dati personali ivi contenuti, sarà onere di chi smaltisce i RAEE di assicurarsi che detti soggetti si impegnino alla corretta eliminazione dei dati.

Amministrazioni sostenibili vi ricorda la giornata di formazione gratuita per la rigenerazione dei RAEE in programma per il 17 ottobre 2015 alla Galleria Borghese a Mentana.

L’approfondimento completo “Smaltimento RAEE: sicurezza dati senza regole” su PMI.it

L’Italia dà lezione di compostaggio domestico!

compostCon oltre 20 anni di storia nella raccolta differenziata dell’organico, l’Italia è diventata un “terreno” d’avanguardia. Il primato spetta a Milano, prima metropoli a livello mondiale con il maggior numero di abitanti serviti dalla raccolta dell’umido e, in Italia, con la percentuale complessiva di raccolta differenziata più alta (50,4% alla fine del 2014).
E così a settembre tecnici del settore provenienti da Europa (Germania, Austria, Belgio, Norvegia, Polonia, Lituania, Estonia e Grecia) e America Latina sono stati nel capoluogo lombardo per studiare le eccellenze italiane nel campo dei rifiuti organici, in uno “study tour” organizzato dal Consorzio Italiano Compostatori, in collaborazione con ECN, l’European Compost Network, e la Scuola Agraria del Parco di Monza.

Oltre ai risultati in termini di raccolta, l’Italia ha raggiunto importanti traguardi nel campo della valorizzazione della frazione organica grazie al compostaggio e alla digestione anaerobica, due pratiche che sono diventate ormai lo standard per il trattamento dei rifiuti alimentari nel nostro Paese.

Riguardo al compostaggio domestico il Comune di Mentana ha predisposto l’Albo Comunale dei Compostatori Domestici (qui il modulo per aderire e che dà diritto aduna detrazione fiscale sull’imposta dei rifiuti) e tramite il progetto sperimentale per la riduzione e il riutilizzo dei rifiuti “Amministrazioni Sostenibili” ha realizzato incontri formativi e sarà presente alla 60° edizione della Sagra dell’Uva con dei punti informativi (Ecopoint) sul tema “il rifiuto organico: ritorno alla terra“.

Fonte: Press Play per Consozio Italiano Compostatori.

Forum internazionale degli “acquisti verdi”

Compraverde

unnamedL’1 e 2 ottobre 2015, torna a Roma presso l’Acquario Romano – Casa dell’Architettura, la IX edizione di CompraVerde-BuyGreen, Forum Internazionale degli Acquisti Verdi, la mostra-convegno dedicata a politiche, progetti beni e servizi di green procurement pubblico e privato.

La IX edizione vede la conferma della partnership tra Regione Lazio, Roma Capitale, Coordinamento Agende 21 Locali Italiane, Ecosistemi e Adescoop.

Attraverso gli appalti verdi cambia il mercato in senso ecologico e sociale: si valorizzano i prodotti riciclati, si favoriscono le innovazioni tecnologiche ambientali, si riducono gli sprechi e si creano opportunità di inclusione sociale.

Quando a comprare verde è la Pubblica Amministrazione si parla di acquisti pubblici verdi (o GPP-Green Public Procurement):
– in Europa i volumi di spesa per gli acquisti delle P.A. sono mediamente pari al 16% (circa 2.400 miliardi di euro l’anno) del PIL, in Italia tale valore ammonta a circa 150 miliardi di euro;
– nel 2013 è stato revisionato il Piano d’Azione Nazionale per il Green Public Procurement (PAN) che sancisce nuovi obiettivi a livello nazionale e il raggiungimento del 50% di acquisti verdi negli appalti pubblici per le categorie merceologiche per cui siano stati definiti i “criteri ambientali minimi” (CAM);
– le “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali” (cd. Collegato ambientale alla legge di stabilità 2014) prevede che la Pubblica Amministrazione valorizzi e favorisca sempre più la scelta di organizzazioni “green” nell’approvvigionamento di prodotti e servizi.

Sono sempre più diffusi gli appalti pubblici che, oltre a tener conto dei CAM approvati, considerano anche i criteri sociali, in linea con quanto stabilito dalla “Guida per l’integrazione degli aspetti sociali negli appalti pubblici”. Gli acquisti sostenibili si inseriscono nella strategia di lungo termine dell’Unione europea che, attraverso il documento “Strategia Europa 2020”, ha individuato specifiche azioni a supporto di una “crescita intelligente, sostenibile e inclusiva”.

eco-kit
Per questo il progetto “Amministrazioni Sostenibili” ha previsto acquisti in linea con le indicazioni ambientali e sociali, come ad esempio gli eco-kit, e altri interventi che premiano le innovazioni tecnologiche ambientali.