TARI

TARITARI rappresenta l’acronimo di TAssa/TAriffa RIfiuti, ovvero l’ultima imposta comunale (a livello temporale) istituita con la legge di stabilità 2014. Ha sostituito in ordine: TARES, TIA, TARSU. La TARI a sua volta fa parte della Imposta Unica Comunale (IUC) insieme a TASI e IMU.

Fermo restando la facoltà di ogni Comune di definirne i particolari “numerici” di applicazione, il Comune di Mentana ha già approvato l’Albo dei Compostatori che permette di avere un sconto su questa tassa/tariffa aderendo alla pratica del compostaggio domestico*.

*NdR: riservato a chi ha un giardino o un terreno.

Le “5R”: il punto di Tessa Gelisio

Tessa GelisioRaccolta differenziata non sempre messa in atto, riduzione del peso degli imballaggi, riuso e riciclo dei materiali: questo e altro ancora nell’intervista su Econote a Tessa Gelisio, conduttrice televisiva di Cotto e Mangiato e di Pianeta Mare, presidente di ForPlanet – Onlus per la conservazione ambientale.

Per leggere l’intero articolo clicca qui: intervista a Tessa Gelisio su Italia e 5R dei rifiuti

Le “5R”: Riduzione, Riuso, Riciclo, Raccolta, Recupero

ricicloNel 1997 in Italia, con il decreto Ronchi, per promuovere una gestione sostenibile dei rifiuti, è stata introdotta la strategia nota come delle “5 R”: Riduzione, Riuso, RicicloRaccolta, Recupero.
Oggi più che mai si dovrebbero diffondere sempre più, a partire dalle nuove generazioni, questi concetti applicati in particolare alla gestione integrata dei rifiuti, fondamentale, insieme ad altri fattori, a garantire una adeguata sostenibilità ambientale.

Leggi l’approfondimento su: Econote

Le Regioni dichiarano guerra ai rifiuti, verso un’economia circolare

discaricaOltre il Lazio con i suoi progetti sperimentali di riduzione e riutilizzo dei rifiuti come “Amministrazioni Sostenibili”, anche l’Emilia Romagna dichiara guerra ai rifiuti grazie agli obiettivi di una nuova legge regionale: aumento della raccolta differenziata al 73%, riduzione dei rifiuti urbani pro-capite del 25% e incremento riciclo a quota 70%. L’attenzione si sposta sulla parte a monte del filiera del rifiuto e non quella terminale, affrontando i temi del contrasto allo spreco, della riduzione del rifiuto, della raccolta e dell’industrializzazione del riciclo, del passaggio a un’economia circolare in cui il rifiuto diventa realmente risorsa.

Anche gli Stati Uniti contro lo spreco alimentare e con l’obiettivo di ridurre i rifiuti del 50% entro il 2030

spreco alimentareLo sforzo che viene chiesto agli abitanti degli Stati Uniti da parte del governo mira all’ottenimento di cibo sano per le persone che ne hanno bisogno, protezione per le risorse naturali, riduzione dell’inquinamento ambientale e promozione di approcci innovativi riguardanti il cibo e il suo smaltimento. Per questo, sono stati fissati, per la prima volta, dei parametri sui rifiuti: una riduzione del 50% entro il 2030. Da parte sua, il governo federale garantisce una nuova partnership sia con le organizzazioni benefiche, sia con quelle religiose e con il settore privato e con i locali e le comunità tribali per concorrere al raggiungimento degli obiettivi.

Fonti: www.usda.gov e www.epa.gov

Riparazioni taglia-rifiuti per smartphone e telefonini

riparazione pciFixit è un vero e proprio riferimento nel mondo delle riparazioni “fai da te” dei dispositivi elettronici. Le sue guide su come smontare, rimontare e riparare i dispositivi mobile, soprattutto smartphone e tablet, sono in assoluto le più lette del settore grazie a una semplicità espositiva da manuale e all’eccellente completezza delle tematiche trattate.

iFixit è la guida di riparazione gratuita per tutto, scritta da tutti: https://it.ifixit.com/Guide